Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 25 Gennaio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

RLS INFORMA - NUMERO 20

RLS InForma è la Newsletter di prevenzione e di sicurezza della Cgil di Parma.
Per iscriverti manda una mail all'indirizzo
rlsinforma@cgilparma.it
Cosa trovi in RLS InForma:
1 - Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro
2 - Delibera INAIL sul reinserimento al lavoro
3 - Documento di ULSS 9 TREVISO sul rischio chimico
4 - Prossimo seminario sulle patologie muscolo scheletriche
5 - Sentenze e pareri legali: principio di continuità temporale

1. Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro

Il 2016 si è concluso con un numero di MORTI sul lavoro pari a 1018.
Nonostante il trend sia in costante diminuzione, nel 2015 sono stati 1172, continua ad essere elevato il tributo di vite umane legate all'attività lavorativa.
Analizzando nel dettaglio i dati si vede che la regione con più decessi è l'EMILIA-ROMAGNA, con la nostra provincia che presenta 10 casi mortali con una incidenza sugli occupati pari a 49,4.
I settori più colpiti sono ancora una volta quello delle costruzioni ed il manifatturiero.
Diventa quindi molto importante non abbassare la guardia nei luoghi di lavoro, è indispensabile che gli RLS/RLST siano sempre più impegnati a far si che il documento di valutazione dei rischi (DVR) sia il più rispondente possibile ai reali pericoli presenti nelle fabbriche e che i lavoratori adottino ausili e comportamenti idonei a prevenire i rischi rilevati.
Il rappresentante dei lavoratori per la salute e sicurezza (RLS) diventa sempre più decisivo nel far si che il ruolo che ogni componente del sistema sicurezza, datore di lavoro, responsabile servizio prevenzione e protezione (RSPP), servizio prevenzione e protezione (SPP) e medico competente, svolge sia il più vicino a quanto scritto nel documento di valutazione rischi e effettuato in stretta collaborazione con le figure elencate prima e il rappresentante dei lavoratori nell'intento non solo di diminuire quegli accadimenti infortunistici, che possono portare a tragiche conseguenze, ma anche per mettere in campo azioni che prevengano l'insorgere di patologie che possono nel tempo minare la salute dei lavoratori.

Leggi il documento di Vega Engineering
Leggi il documento di Vega Engineering [2]

2 - Delibera INAIL sul reinserimento al lavoro

La delibera che trovate in questo numero, emanata dall'INAIL nel febbraio di questo anno, da una possibilità in più se si ha la capacità/volontà di sfruttarla, per potere reinserire o mantenere al lavoro quelle persone che proprio a causa del lavoro hanno perso la capacità di svolgerlo e che vedevano seriamente compromessa la possibilità di poter continuare a percepire un reddito.
Il poter vedere finanziato un progetto che eviti al lavoratore il licenziamento, con la conseguente impossibilità di trovare una nuova collocazione, deve mettere insieme le competenze dentro l'organizzazione aziendale, quindi anche RSU/RLS, per individuare percorsi virtuosi per la ricollocazione in attività funzionali di quei lavoratori altrimenti impossibilitati al proseguimento della loro attività.

Leggi la delibera

3 - Documento di ULSS 9 TREVISO sul rischio chimico

Vi invito a leggere il documento di ULSS 9 TREVISO che esplora come fare correttamente una valutazione del rischio chimico anche in aziende che considerano tale rischio quasi ininfluente.
L'interessante è capire come muoversi come RLS su una materia che non lascia margini all'improvvisazione.

Leggi il documento

4 - Prossimo seminario sulle patologie muscolo scheletriche

Anche quest'anno avremo una occasione seminariale rivolta agli RLS della nostra confederazione.
L'argomento verterà sul muscolo scheletrico specificatamente sul sovraccarico biomeccanico, come sempre saranno presenti tecnici e medici dello SPSAL di Parma.
Nella locandina che trovate è indicato come luogo il salone Trentin della camera del lavoro, potrebbe non essere cosi, in quanto la struttura regionale ci ha chiesto di poter estendere la partecipazione anche a compagni di altre provincie, quando avremo presente l'esatto numero dei partecipanti sarà nostra cura comunicarvi il luogo definitivo dell'evento.

Scarica la locandina

5 - Sentenze e pareri legali

Leggi la sentenza



A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome