Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Giovedì 19 Settembre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Lisa Gattini nuova segretaria generale CGIL Parma

27 Marzo 2019
Eletta oggi con il 90% delle preferenze dall'Assemblea Generale. "Questione femminile", valorizzazione dei giovani lavoratori e sindacalisti, politiche contro l'emarginazione i tre cardini del suo nuovo mandato

L'Assemblea Generale della CGIL di Parma ha eletto oggi, con il 90% delle preferenze (91 i votanti presenti sui 105 aventi diritto al voto), la nuova segretaria generale: si tratta di Lisa Gattini, che prende il testimone da Massimo Bussandri, a sua volta eletto nei giorni scorsi in segreteria regionale come responsabile organizzativo della CGIL Emilia Romagna.

Elisabetta Gattini, classe 1962, laurea in Lingue e letterature straniere all'Università di Parma, vanta una lunga esperienza nel sindacato, che incontra dopo aver lavorato nel settore commercio estero e vendita prima in Wittur (ex Selcom) e poi in Arquati. Ed è proprio alla Arquati di Sala Baganza che diventa, nei primi anni 2000, delegata e RSU, per entrare nel 2004 in FILLEA, il sindacato degli edili della CGIL, che nel 2010 la elegge segretaria generale.

Del 2013 è il suo ingresso in segreteria confederale come responsabile organizzativo, in un mandato caratterizzato dall'obiettivo di dare un'impronta sempre più dinamica all'azione della CGIL sul territorio, rispondendo alle trasformazioni soprattutto del mondo dei servizi (previdenziali, fiscali, legali), in una logica di sempre maggiore qualificazione e integrazione degli stessi, così da rispondere ai crescenti bisogni di tutela e di ottimizzazione delle risorse.

Da sempre impegnata sul fronte delle politiche di genere (è stata a lungo anche responsabile del Coordinamento Donne della CGIL di Parma) e delle politiche per l'immigrazione, ha fin da subito inteso segnalare le tre priorità del suo mandato: la lotta alla disparità di genere; l'impegno a portare quanti più giovani possibile ad avvicinare le Camere del Lavoro, come iscritti, come frequentatori, come militanti, come dirigenti; l'attenzione agli emarginati e alle nuove e sempre più estese fragilità sociali.

"Chi mi ha preceduta - ha commentato Gattini - ha fatto un egregio lavoro su fronti "caldi" come ad esempio la legalità e la regolarità negli appalti, o il contrasto al Jobs act. Oggi credo che la "questione femminile" e i diritti degli ultimi, migranti ma non solo, rappresentino la vera chiave di volta della nostra civiltà, e quindi dell'impegno che un sindacato che si presenta come "confederale" deve assumere su di sè, fermi restando gli ambiti tradizionali della tutela individuale e collettiva dei lavoratori, della vertenzialità, dei servizi di sostegno previdenziale e fiscale a lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, studenti e futuri occupati".

"Oggi la nostra Camera del Lavoro - ha precisato la neosegretaria,  la cui elezione porta a 5 le donne al vertice di Camere del Lavoro in regione, su un totale di 11 - rappresenta oltre 75mila iscritti, si sviluppa su 55 articolazioni territoriali nella provincia, e vanta un patrimonio di quadri e delegati, donne e uomini, pensionate e pensionati davvero straordinario, che non dubito sapranno affrontare i compiti e le sfide che ci attendono".

Nelle prossime settimane l'Assemblea Generale procederà al rinnovo anche della segreteria confederale​ della CGIL di Parma.

 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK


ALLEGATI


A margine dell'elezione
Lisa Gattini


A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome