Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 25 Giugno 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Elezioni RSU Morris Perfume Holding S.p.a., FILCTEM CGIL e FEMCA CISL danno lezione di rappresentanza

18 Febbraio 2019
Affluenza altissima, oltre un centinaio di lavoratori esprimono la loro preferenza. Più dell’85% di tutti gli aventi diritto hanno scelto di essere rappresentati

Parma, 15 febbraio 2019, San Valentino è appena passato ma l’amore per la rappresentanza e la democrazia rimane forte in quei luoghi di lavoro troppo spesso dimenticati dalle recenti politiche nazionali industriali. Hanno scelto, e lo hanno fatto in tanti, tantissimi, di dare fiducia a Roberta Pisani, Marianna Castellazzi, Fabrizio Papotti della FILCTEM CGIL e ad Angela Fogliati della FEMCA CISL, che oggi sono le nuove RSU della Morris Perfume Holding S.p.A.

Un risultato straodinario, al di là delle preferenze, che manda un messaggio ben preciso a chi crede che il sindacato non sia più strumento di rappresentanza dei lavoratori nelle aziende. Più dell'85% degli aventi diritto si sono presentati alle urne, la lettura è semplice: questa è una RSU altamente rappresentativa”, commentano a caldo Davide Doninotti, della FILCTEM CGIL, e Geramano Giraud, della FEMCA CISL.

La storia della Morris Perfume Holding S.p.A. sembrava essersi definitivamete incrinata in quel maledetto 2015 quando di punto in bianco la proprietà aveva dichiarato il taglio netto del personale impiegatizio, aprendo di fatto ad una mobilità che ha prodotto una forte riduzione di personale.

Lavoratori e sindacato però sono andati avanti, hanno gestito con determinazione quella vertenza e passo dopo passo, insieme sono riusciti a rilanciare la contrattazione di secondo livello, siglando un accordo che ha visto nel 2018 il ritorno al riconoscimento di premi variabili e del welfare ed oggi a compiere un ulteriore passo fondamentale, questa volta in direzione della rappresentanza e dell’unità dei lavoratori.

Mentre fuori di qui, in una politica nazionale sempre più lontana dai problemi reali, dove si pensa di delegare unicamente allo strumento dei social ogni dialogo o confronto, qui, dove si deve lavorare per vivere, si è data una grande lezione di rappresentanza e dignità”, puntualizza Doninotti, sostenuto da Giraud che considera questi rinnovi “un segnale che non va sottovalutato, con assemblee sempre partecipate, dibatti, proposte ed oggi un'elezione RSU che conferisce forza e rappresentanza a tutti i lavoratori di Morris S.p.A.”.

Se dunque dallo scutigno  emerge che delle RSU Morris S.p.A. tre sono a carico della FILCTEM CGIL ed una della FEMCA CISL, il dato davvero importante è che tutte e quattro rappresentano un patrimonio comune al fianco di 135 lavoratori.

 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome