Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 25 Gennaio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Coop sociale "Il Quartiere di Avitas": licenziamenti e preoccupazioni per il personale e gli ospiti

14 Gennaio 2022
La FP CGIL Parma chiede un maggiore confronto con gli amministratori della cooperativa

Ad inizio anno 2022 sia per le lavoratrici e i lavoratori, nonché, per gli ospiti residenti, si è venuta a creare una inaccettabile situazione nella struttura de “Il Quartiere di Avitas”.

Stiamo parlando di una cooperativa sociale di Parma che ospita persone adulte con disabilità fisiche e psichiche di lieve entità o in condizioni di difficoltà sanitarie e/o socio-economiche e persone anziane semi autonome, la cui mission è quella di offrire servizi di qualità per il benessere di ciascuno, e dove lavorano insieme diverse figure professionali.

Cooperativa Sociale che, evitando il confronto che il sindacato ha più volte richiesto, ha licenziato diversi lavoratori per motivi legati a crisi aziendale e cambiamento nell’organizzazione del lavoro. Tali licenziamenti hanno altresì portato anche alla chiusura di un laboratorio ergo-terapico che si occupava della presa in carico di ospiti disabili e della gestione delle attività quotidiane per l’acquisizione ed il recupero di abilità residue degli ospiti stessi.

Il Consiglio di Amministrazione, dimostrando una assoluta mancanza di visione a lungo termine e programmazione nella gestione della crisi, ha fatto emergere un malcontento diffuso sulla gestione del personale e sulle decisioni attuate che hanno avuto inevitabilmente pesanti ricadute su tutti i lavoratori, ma anche sugli ospiti.

Viene da chiedersi quindi perché una piccola realtà di cooperativa sociale, che dovrebbe maggiormente favorire il sorgere di un reale spirito cooperativo, continui a perpetuare decisioni non condivise fra tutti i soci.

La FP CGIL territoriale chiede che i responsabili della Cooperativa si rendano disponibili ad un confronto per una valutazione congiunta sulle possibili azioni da mettere in campo a tutela delle lavoratrici, dei lavoratori e degli ospiti della struttura.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome