Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 30 Maggio 2020
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Concorso ATA 24 mesi ― Graduatorie di Prima Fascia: tutto quello che c'è da sapere

6 Maggio 2020
la FLC CGIL di Parma procede con l’assistenza ai propri iscritti nella compilazione delle domande di aggiornamento delle graduatorie di prima fascia in modalità agile

A seguito del successo ottenuto nell’assistenza alle procedure di mobilità, la FLC CGIL di Parma procede con l’assistenza ai propri iscritti nella compilazione delle domande di aggiornamento delle graduatorie di prima fascia in modalità agile.

Pagina del sito dell’USR e Tempistica di presentazione delle domande

Per le informazioni e la documentazione istituzionale è possibile consultare la Specifica Pagina dell’USR dell’Emilia-Romagna.

Le domande potranno essere presentate dalle 8.00 del 5 maggio 2020, fino alle 23.59 del 3 giugno 2020.

Assistenza alla compilazione

Per ricevere assistenza occorre essere iscritti alla FLC CGIL di Parma.

Qualora non si fosse già iscritti si può contattare il sindacato per e-mail all’indirizzo iscrizioni.flc@cgilparma.it indicando nell’oggettoNome + Cognome + Richiesta Iscrizione”; nel testo del messaggio, indicare un proprio recapito telefonico, la scuola di servizio (se occupati) e la propria situazione lavorativa (di ruolo, supplenza annuale, supplenza breve e saltuaria, disoccupato); sarete contattati quanto prima.

Occorre inoltre seguire i passaggi qui elencati

  1. Compilare il Modulo Google per la raccolta di informazioni e le Prenotazioni.

Scrivere per e-mail all’indirizzo ata24mesi2020.flc@cgilparma.it scrivendo nell’oggettoNome + Cognome + Richiesta appuntamento 24 mesi” e nel testo del messaggio indicare un proprio recapito telefonico, la data e l’ora desiderata. Faremo il possibile, pur non potendo certo dare garanzie, per soddisfare le richieste.

  1. Verificare le credenziali d’accesso al portale Istanze On Line (Username, Password e Codice Personale).

Controllare che siano effettivamente funzionanti e operative provando ad accedere al portale. In questo caso potrebbe essere utile seguire il Tutorial sul recupero delle credenziali per l’accesso al portale Istanze On Line.

  1. Prepararsi alla compilazione dei modelli e degli allegati.

Anche se in questa occasione occorrerà procedere alla compilazione direttamente sul portale Istanze On Line, per prepararsi nel migliore dei modi è opportuno prendere visione dei corrispondenti modelli in formato PDF impiegati in passato: Modello B1 ― Domanda d’inserimento, del Modello B2 ― Domanda d’aggiornamento, ed eventualmente dell’Allegato F ― Richiesta di rinuncia ai contratti a tempo determinato e dell’Allegato H ― Attribuzione della priorità nella scelta della sede per situazioni di disabilità.

  1. Tenere presente che per le eventuali preferenze, riserve, priorità di scelta della sede, occorreranno i relativi documenti o le autodichiarazioni che provano la sussistenza delle condizioni che vi danno titolo.

Procedura di compilazione

Riportiamo anche alcune indicazioni di dettaglio sulla procedura di inserimento o aggiornamento delle graduatorie permanenti provinciali ATA, che avverrà tramite il sistema POLIS ‒ Istanze on Line, del Ministero dell’Istruzione.

Restano invariate le Modalità di registrazione per l’accesso a Istanze On Line. È possibile effettuare l’accesso anche tramite il Servizio SPID.

  1. Una volta entrati su Istanze on line, si seleziona “Graduatorie permanenti ATA 24 – presentazione domanda”, dove si può trovare anche il Manuale utente, il link alla pagina, i riferimenti normativi e le scadenza amministrative.
  2. Fare clic su “Vai alla compilazione” e, dopo aver letto l’informativa sui dati, si accede direttamente all’applicazione.
    • Nel caso in cui non si sia già presenti nelle graduatorie provinciali (perché al primo inserimento), si dovrà indicare la provincia di destinazione dell’istanza, che dovrà essere unica per tutti i profili selezionati.
    • Nel caso in cui l’aspirante sia già presente con uno o più profili, può chiedere di aggiornare i profili esistenti o di inserirne di nuovi, ma senza poter cambiare la provincia d’inclusione che è data per default dal sistema.
  3. Si passa alla pagina dove si trova la sezione dei dati anagrafici e di recapito, che sono quelli già inseriti per la registrazione iniziale a polis e che non sono modificabili in quest’area. I dati di recapito si possono aggiornare nella sezione “Funzioni di servizio di istanze on line”; i dati anagrafici si possono modificare nell’“Area riservata” del portale.
  4. Si apre la pagina “Modello di presentazione della domanda”. Sono previsti i modelli, gli allegati e le varie sezioni per la compilazione:

Quando si compila la Sezione dei titoli culturali e di servizio, all’atto della conferma, il sistema effettua un controllo sul numero dei giorni e dei mesi inseriti, che devono essere congruenti al periodo indicato.

Nella Sezione per i titoli di preferenza, va selezionato il titolo e si abilita il campo da riempire. Per la sezione dei titoli di riserva si procede allo stesso modo.

Il sistema “vede” la precedente domanda e l’aspirante dovrà solo indicare il servizio dell’ultimo anno e compilare le altre dichiarazioni.

Per le ECDL vanno inseriti solo i nuovi titoli, quelli già inseriti non devono essere nuovamente dichiarati. L’APT che prenderà in carico la domanda potrà in ogni caso controllare se quel titolo era già stato dichiarato.

Avendo titolo a permanere oppure ad inserirsi o ad aggiornare la graduatoria permanente si dichiara di non essere interessati all’attribuzione di rapporti di lavoro a tempo determinato in base allo scorrimento della graduatoria per l’anno scolastico 2020-2021.

Nel caso di applicazione delle disposizioni contenute agli articoli 21 e 33 Legge 104/92 (disabilità personale o disabilità grave di famigliari conviventi), va allegata la certificazione in formato PDF o Zip (dimensione 1 Mb).

Accanto a ogni modello, sezione, si trova un pulsante azzurro su cui cliccare per le “azioni disponibili” (inserimento, aggiornamento, ecc.), a destra del quale compare una scritta che indica se la sezione è stata compilata oppure no.

Note

Se si vuole inserire la domanda ex novo, si seleziona il profilo o più profili per i quali si chiede l’inserimento nelle graduatorie e da lì si compilano tutti i vari campi di interesse. È possibile inserire contestualmente i dati anche di più profili, oppure, questi si possono compilare in momenti successivi, riprendendo la domanda per modifica, e andando a visualizzarla per verificare i dati già inseriti.

Alla fine di ogni sezione compilata, occorre tornare indietro alla pagina iniziale (tramite il tasto “Indietro” in basso) per selezionare altre sezioni e completare l’inserimento di ulteriori informazioni. Nella pagina iniziale, viene anche riportato il numero dei titoli culturali e di servizio inseriti. Per gli Assistenti tecnici, a seconda del titolo di studio viene popolato il campo dell’area professionale.

Il tasto di “Inoltra” della domanda si attiva solo alla fine della compilazione di tutte le sezioni obbligatorie.

Per effettuare l’inoltro della domanda il sistema chiede l’inserimento del Codice Personale ricevuto, e dopo averlo verificato, crea un documento in formato PDF da visualizzare-scaricare subito e viene salvato nell’archivio delle istanze. La domanda viene inviata all’utente anche per e-mail.

Sul modello di domanda compilato è riportato in alto il numero di protocollo assegnato e, in ogni pagina, il nome dell’utente, la data di inoltro e l’ora dell’invio.

Per modificare la domanda, occorre fare l’annullamento dell’inoltro (si riceverà una mail di notifica e, in ogni caso, la domanda risulta inserita al sistema) e procedere alla sua ricompilazione.

La FLC CGIL ha anche avanzato delle proposte per la semplificazione della procedura telematica; tra queste, è anche stata richiesta la possibilità, nel caso di nuovo inserimento, di richiamare dal sistema i contratti presenti al SIDI, in modo da non dover inserire ex novo tutti i periodi di servizio che, soprattutto nel caso dei Collaboratori scolastici, possono essere assai frammentati e numerosi.

Il Ministero, in questo caso, ha però obiettato che il sistema POLIS non comunica con il sistema SIDI e che, per questioni di celerità, non è al momento possibile apportare modifiche alla procedura.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2020
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome