Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Venerdì 3 Luglio 2020
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Basta incertezze: le lavoratrici delle mense e pulizie scolastiche in piazza Garibaldi il 24 giugno, con presidio dalle 10 alle 12

22 Giugno 2020
La mobilitazione è proclamata da FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS per rivendicare attenzione e dignità

È stata indetta per il prossimo 24 giugno una giornata di mobilitazione  nazionale delle lavoratrici delle mense e pulizie scolastiche e mense aziendali, per dare visibilità ad una situazione che continua ad essere grave e senza previsioni di soluzione.

Ad oggi per addette e addetti alle mense e pulizie scolastiche, terminata la copertura dell’ammortizzatore con causale emergenza Covid19 agli inizi di giugno, la situazione è drammatica: senza reddito da 3 mesi, a causa dell’indisponibilità della quasi totalità delle imprese ad anticipare l’assegno ordinario, vittime di un grave ritardo nell’erogazione dell’anticipo da parte dell’INPS, a causa della lentezza nella compilazione del modello SR41 da parte delle imprese stess , con  contratti che prevedono la sospensione estiva e con l'unico orizzonte di una  grande incertezza sulla  riapertura delle scuole a settembre.

Non è dato sapere infatti, se le attività di mensa e pulizie riprenderanno a pieno ritmo contestualmente alla riapertura delle scuole, dal momento che ben poco è noto circa le modalità di ripresa delle lezioni.

Per questi lavoratori, nella quasi totalità donne, si profilano dunque mesi senza alcuna retribuzione, senza ammortizzatori, senza la possibilità di ricercare una attività temporanea per gli effetti della crisi in atto, un periodo di completa incertezza rispetto alla ripresa dell’attività scolastica.

Con la mobilitazione del 24 giugno anche a Parma queste lavoratrici chiedono l’attenzione che il lavoro che svolgono merita, con un valore sociale importantissimo spesso sottovalutato ed invisibile, chiamando in causa sia le imprese affinché attivino il FIS ordinario, per poter avere una minima copertura economica nei mesi a venire, sia  le istituzioni, con incontri urgenti già richiesti ad ANCI e Conferenza Regioni, al fine di individuare soluzioni che possano garantire continuità occupazionale ed economica a tutti coloro che svolgono attività in appalto nelle varie istituzioni scolastiche.

Il presidio si svolgerà in piazza Garibaldi dalle 10 alle 12. La stampa è invitata.                     

 

P.la FILCAMS CGIL Parma, Paola Bergonzi

P.la FISASCAT CISL Parma, Marco Alquati

P.la UILTUCS UIL Parma, Domenico Ciccone

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2020
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome