Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 28 Maggio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI - SEDI
CONTATTACI

IMPEGNO COMUNE PER LA LEGALITÀ E CONTRO LE MAFIE A PARMA

14 Giugno 2012

CGIL PARMA presenta

“IMPEGNO COMUNE PER LA LEGALITÀ E CONTRO LE MAFIE A PARMA”

- CONVEGNO -  

Giovedì 14 giugno, Aula dei Filosofi, Università di Parma


La Cgil di Parma torna ad occuparsi di contrasto all’illegalità e alle infiltrazioni criminali, un fenomeno che da diversi anni il sindacato denuncia, anche a causa degli effetti drammatici che produce in materia di occupazione, regolarità contrattuale e sicurezza sul lavoro. Un fenomeno, tra l’altro, da cui Parma ha dimostrato di non essere immune, e che è ormai acclarato rappresentare una piaga che investe trasversalmente il mondo delle imprese e delle istituzioni locali e che ha prodotto una degenerazione dell’etica pubblica di cui il fallimento dell’ultima amministrazione comunale di Parma non rappresenta forse che la punta dell’iceberg.

Per questo la Cgil organizza un convegno, in agenda per la mattinata del prossimo giovedì 14 giugno, che si svolgerà dalle ore 9.00 alle 12.30 nell’Aula dei Filosofi dell’Università di Parma, in via Università, 12, dal titolo “Impegno comune per la legalità e contro le mafie a Parma”.

“Abbiamo voluto riprende la questione – spiega Fabrizio Ghidini, segretario confederale Cgil Parma – perché a noi pare che sui temi della legalità e della regolarità (mi riferisco soprattutto al problema degli appalti e subappalti, della deregolamentazione contrattuale introdotta soprattutto dalle coop spurie e della relativa dequalificazione di servizi spesso sensibili) si registrino lentezze inaccettabili da parte delle istituzioni preposte, che non hanno mai affrontato la questione nella sua reale portata. Crediamo dunque che sia necessario rilanciare l’iniziativa, tanto più dopo il nuovo corso dell’Amministrazione comunale di Parma, con l’auspicio che la discussione possa dare avvio ad una nuova fase di contrasto al fenomeno”.

Il programma dei lavori, che saranno presieduti da Patrizia Maestri, segretaria generale Cgil Parma, prevede, dopo l’introduzione di Fabrizio Ghidini, segretario confederale Cgil Parma con delega alla sicurezza, gli interventi di Vincenzo Bernazzoli, presidente Provincia di Parma, Enrico Bini, presidente Camera di Commercio Reggio Emilia, Enrico Cieri, magistrato Direzione Distrettuale Antimafia Bologna, Maino Marchi, parlamentare Commissione Antimafia, Federico Pizzarotti, sindaco di Parma. All’iniziativa sono inoltre invitati tutti i sindaci dei comuni del parmense. Le conclusioni saranno a cura di Serena Sorrentino, segretaria confederale Cgil nazionale.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK


ALLEGATI


Scarica la locandina


A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome