Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it


ISCRIVITI ALLA CGIL


Giovedì 22 Febbraio 2024
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI-SEDI-TELEFONI
CONTATTACI

Il diritto alla casa è il grande assente nella legge di bilancio 2024. Anche a Parma il SUNIA ha avviato una raccolta firme. Obiettivo: l'avvio di un piano casa nazionale e la modifica della legge di bilancio

7 Novembre 2023
Dove e perché firmare nel contributo video di Corrado Turilli, segretario generale SUNIA Parma

Si fa presto a leggere quello che prevede la legge di Bilancio 2024 per dare una risposta alla emergenza abitativa che attanaglia molte zone del nostro paese, unico punto è l’ articolo 3 che proroga anche per il 2024 il fondo di garanzia per la prima casa del 2023.

Fondo di garanzia indispensabile per evitare la perdita della casa, restano però gli aumenti del 30% dei mutui che stanno mettendo in ginocchio famiglie costrette a prorogarli fino a 30 anni.

Nulla sul contributo affitto nonostante l’incremento medio degli affitti per l’inflazione, parliamo di migliaia di nuclei famigliari che stanno impegnando oltre il 40% del loro reddito per la casa.

Nulla per ripristinare le migliaia di alloggi pubblici sfitti e in attesa di risorse per riassegnarli alle decine di migliaia di cittadini in graduatoria da anni.

Tutto questo mentre l’inflazione ha tagliato il potere di acquisto dei salari e delle pensioni aumentando la povertà degli italiani.

Ci avviamo quindi verso un incremento degli sfratti per morosità incolpevole che si riverseranno sulle amministrazioni locali che non sono dotate di strumenti per garantire un tetto dignitoso a queste famiglie.

Nulla è previsto poi per venire incontro al bisogno di abitare di giovani italiani migranti per lavoro o studio, tutto viene affidato al libero mercato che sta determinando una selezione su base classista e aumentando le disuguaglianze.

Per una modifica della legge di bilancio e l’avvio di un piano casa nazionale, il SUNIA ha lanciato in questi giorni una petizione popolare nazionale con l’obiettivo di raccogliere migliaia di firme.

In particolare si chiede al Parlamento di mettere in agenda misure strutturali in grado di garantire un abitare dignitoso a tutti.

Dove si può firmare? In tutte le sedi SUNIA e CGIL del territorio parmense.

Corrado Turilli, segretario generale SUNIA Parma, spiega perché e dove firmare in una clip video disponibile sul canale Youtube CGILParma a questo link: https://youtu.be/-elWrHlvqps.

 

CONDIVIDI


SU WHATSAPP
SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2024
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome