Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 28 Maggio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI - SEDI
CONTATTACI

Un ulivo per Peppino Impastato

14 Ottobre 2009

Come molti avranno avuto modo di apprendere dagli organi i informazione, nonostante lo scarso risalto dato a queste vicende, recentemente sono state inferte diverse ferite alla memoria di Peppino Impastato, che pagò con la vita il suo impegno per contrastare la mafia.

 

Si tratta di azioni che stanno su piani differenti e sono opera, rispettivamente, di una istituzione, di ignoti vandali e del gruppo politico Casapound Bergamo.

 

La prima ferita è stata la inusuale “revoca” della intitolazione della biblioteca pubblica da parte della neoeletta amministrazione leghista di Ponteranica (BG). La notte precedente la manifestazione di protesta (cui hanno partecipato migliaia di persone) verso questa assurda decisione, anonimi vandali abbattevano un ulivo sempre dedicato a Impastato.

 

La terza ferita è di ieri e consiste nella provocazione del gruppo di estrema destra che ha provveduto ad affiggere una targa “apocrifa” di intitolazione a Impastato sui muri della biblioteca. In questo caso la provocazione non discende dal fatto che la battaglia antimafia debba per forza avere un colore politico ma dall'essere stato Peppino Impastato orgoglioso e convinto antifascista.

 

Non è nelle possibilità della Cgil provinciale rimarginare questi sfregi. Tuttavia la segreteria della Camera del Lavoro ritiene importante dedicare alla memoria di Peppino un gesto simbolico, piantando anche a Parma un ulivo che ricordi il suo impegno ed il suo sacrificio.

 

Tale dedica avrà luogo mercoledì 14 ottobre, alle ore 9.15, nel piazzale antistante la Camera del Lavoro in Via Casati Confalonieri, 5/A, con il contributo di brevi comunicazioni di Paolo Bertoletti, segretario generale della Cgil di Parma, e di Giuseppe La Pietra, coordinatore di “LIBERA, associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, recentemente costituitasi anche nel nostro territorio. Interverrà anche Fabrizio Solari, della segreteria confederale nazionale Cgil.

 

Una scelta che nasce dalla convinzione che anche un piccolo gesto, a volte, possa essere utile.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK


ALLEGATI


Scarica la locandina dell'iniziativa


A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome