Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it


ISCRIVITI ALLA CGIL


Lunedì 15 Aprile 2024
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI-SEDI-TELEFONI
CONTATTACI

Fondazione A. Toscanini, i sindacati revocano lo stato di agitazione

30 Gennaio 2024
SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL, FIALS CISAL e RSA: “Apertura di credito verso la nuova governance ed il cambio di rotta sin qui operato”

Dopo l’incontro con il CDA per la presentazione del nuovo sovrintendente e l’illustrazione di massima delle prospettive per la Fondazione Toscanini (completamento dell’organico orchestrale secondo quanto previsto da accordo sindacale e successivo possibile allargamento, regolamento dei concorsi, stabilizzazione dei tempi determinati, diversa considerazione e comunicazione con il personale, uso più sensato ed equilibrato delle risorse), le rappresentanze sindacali costituite dalle segreterie provinciali e dalle RSA di SLC CGIL, FISTEL  CISL, UILCOM UIL, FIALS CISAL, hanno convocato i lavoratori in l'assemblea per informarli sull’incontro.

Alla luce delle risposte avute sulle questioni poste e delle prospettive illustrate, è stato proposta la revoca dello stato di agitazione (in essere in Fondazione ormai da più di un anno). La stragrande maggioranza ha votato a favore della revoca per dare comunque apertura di credito e fiducia a questa nuova governance, nonostante le numerose perplessità suscitate dalla manifestazione di interesse pubblicata dalla Fondazione, a soli quattro giorni dall'insediamento del M° Jais, per una nuova figura amministrativa.

"Siamo certi che per questa manifestazione di interesse, nell'ottica di una valorizzazione del personale già presente in Fondazione e di un'ottimizzazione dei fondi, verrà dato risalto alle risorse interne così come abbiamo sempre chiesto - affermano le sigle sindacali - anche perchè possono vantare crediti ed esperienza superiori a quelli richiesti: peraltro non è previsto nessun titolo di studio specifico".

Altre questioni, oltre a questa, dovranno essere affrontate con il nuovo Sovrintendente, M° Jais, a cui sarà chiesto presto un incontro per iniziare a discutere e trattare.



CONDIVIDI


SU WHATSAPP
SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2024
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome