Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 25 Gennaio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

PRIMO MAGGIO 2010 - FESTA DEI LAVORATORI

1 Maggio 2010

 

 

 

 

 


COMUNICATO STAMPA                                                                    Parma, 28 aprile 2010

 

2010, un primo maggio

nel 40° dello Statuto dei lavoratori

 

DIRITTI   LAVORO   OCCUPAZIONE   LEGALITÀ

 

 

Diritti, lavoro, occupazione, legalità: sono queste, per Cgil, Cisl e Uil, le parole chiave di questo primo maggio, che coincide emblematicamente con il quarantennale della nascita dello Statuto dei lavoratori, quel fondamentale documento, frutto di lotte e di sacrifici, che costituì l’approdo indispensabile per costruire quella rete di difesa dei diritti dei lavoratori che ha dato linfa e sviluppo alla nostra democrazia.

 

E tanto più importante risulta questo anniversario alla luce delle gravi difficoltà generate dalla crisi, che negli ultimi due anni ha fortemente minacciato l’occupazione, comprimendo le tutele soprattutto dei lavoratori più giovani e precari. Ma non solo: a rendere ancor più calzante la coincidenza sono i recenti sviluppi dell’iter che riguarda il Ddl Lavoro, con i rilievi avanzati dal Presidente Napolitano e la conseguente decisione di rimandarne il testo, ritenuto incostituzionale, al Parlamento, per una revisione di alcuni passaggi particolarmente delicati.

 

Insomma, ancora una FESTA DEI LAVORATORI ispirata all’urgenza e alla volontà dei sindacati confederali di riportare al centro del dibattito la centralità del lavoro come leva di sviluppo sociale, economico e civile.

 

 

1° MAGGIO, IL PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE

A PARMA E PROVINCIA

 

 

PARMA

Ore 9.30     Concentramento dei lavoratori e cittadini a Barriera d’Azeglio.

Ore 10.00    Corteo con il corpo bandistico “G. Verdi”. Deposizione corone al monumento al Partigiano e alla lapide ai Caduti.

Ore 11.00    Comizio conclusivo in Piazza Garibaldi di Domenico Proietti, segretario confederale nazionale Uil; presentazione di Luisa Diana, segretaria FP Cgil  Parma.

 

BORGO VAL DI TARO

Ore 10.00    Concentramento lavoratori e cittadini.

Ore  10,15 Partenza del corteo con il Corpo Bandistico Borgotarese da Piazzale Stazione attraverso Viale Martiri Libertà, Via Taro, Via Lungotaro Brig. Giulia, Piazza 11 Febbraio, Via Nazionale, arrivo Piazza Manara.

Ore 11.00    Piazzetta La Quara, l’Amministrazione Comunale conferirà gli attestati di benemerenza a lavoratori che si sono distinti nella loro attività lavorativa.

Ore 11,30    Comizio conclusivo di Vincenzo Vassetta, segretario generale Filctem Cgil Parma.

Anche quest’anno il Primo Maggio a Borgotaro avrà una valenza comprensoriale: saranno presenti i gonfaloni dei comuni di Bedonia, Compiano, Albareto, Tornolo, oltre a quello di Borgotaro.

Al termine della Manifestazione è previsto il trasferimento presso la sede della Società di Mutuo Soccorso “Renato Matteo Imbriani”, in via Costa Mezzana,3 a Borgotaro, dove verrà offerto un rinfresco. Sarà presente il Corpo Bandistico Borgotarese.

 

SORBOLO

Ore 9.00     Concentramento dei trattori in Viale Martiri della Libertà.

Ore 10.00    Partenza del corteo preceduto dalla banda musicale lungo le vie del paese.

Ore 11.00    Comizio finale di Sauro Salati, segretario generale FP CGIL Parma.

Ore 12.30    Pranzo del Lavoratore presso il parcheggio adiacente il centro commerciale “La Sovrana”.

Ore 15.00    “Muri Liberi”, contest di murales e graffiti creati da artisti e studenti.

Ore 17.00    “Sfilata di Primavera”, sfilata di moda.

Ore 18.00    Happy Hour, con “Discostory Dj Group”.

Ore 20.00    Concerto del Primo Maggio, esibizione di gruppi giovanili locali.

Ore 22.00    Dj Time Out, con “Discostory Dj Group”.

 

COLORNO

Ore 10.30    Concentramento in Piazza Garibaldi; a seguire, corteo con la banda musicale per le vie cittadine (ponte sulla Parma, Via Matteotti, Via Du Tillot, Via Levacher, Via Marconi, Casa protetta, con fermata musicale, ponte sulla Parma, Via Matteotti, Via XX Settembre, Via Cavour).

Ore 11.30    Comizio in Piazza Garibaldi di Domenico D’Antonio, Cisl provinciale. Seguirà rinfresco.

 

SAN POLO DI TORRILE

Ore 9.30     Concentramento presso il Circolo Arci di via Bruno Buozzi, comizio di Matteo Galloni, segretario Filcams Cgil Parma. Seguirà musica con rinfresco.

 

SISSA

Ore 17.00    Parco della Montagnola, festa organizzata da Cgil e Spi (zona Sorbolo-Colorno) con la partecipazione di tre gruppi musicali: “Crazy Moon Band”, “Nicholas Forlani e Chiara Ponzi”, “Sigiel Pichapiaat”. Sarà attivo il servizio di cucina con torta fritta e salumi. Saranno presenti stand di associazioni di solidarietà. Animazione per bambini.

 

COLLECCHIO

Ore 10.00    Concentramento di lavoratori e cittadini in Piazza Europa intrattenuti dal complesso musicale “Città di Collecchio”.

Ore 10.30    Corteo e concerto bandistico lungo le strade cittadine.

Ore 11.00    In Piazza Europa il sindaco Paolo BIanchi porterà il saluto dell’Amministrazione comunale, seguito dal comizio conclusivo di Angela Calò, Cisl Parma.

Al termine della Manifestazione verrà ricordata la figura di Otello Sassi, illustre dirigente sindacale della Camera del Lavoro di Collecchio e dello SPI CGIL a 10 anni dalla scomparsa.

 

LANGHIRANO

Ore 10.00    Ritrovo di lavoratori e cittadini in Piazza Ferrari.

Ore 10.15    Concerto del complesso bandistico “Castrignano”.

Ore 10.30    Il corteo attraverserà, al suono della banda, le vie del paese.

Ore 11.00    In Piazza Ferrari (di fronte al Municipio), dopo l’introduzione del segretario della Camera del Lavoro di zona, Andrea Rizzi, il Sindaco Bovis porterà il saluto dell’Amministrazione comunale, seguito dal comizio conclusivo di Fabrizio Ghidini, segretario generale Fillea Cgil Parma.

 

TRAVERSETOLO

Ore 10.00    Ritrovo in Piazza Vittorio Veneto.

Ore 10.15    Intrattenimento musicale della banda “New Band Cesare Pattacini” di Montechiarugolo.

Ore 10.30    Corteo con la Banda sino a Villa Pigorini e ritorno.

Ore 11.00    Il sindaco Alberto Pazzoni porterà il saluto dell’Amministrazione comunale, seguito dal comizio di Matteo Rampini, segretario Flai Cgil Parma.

 

FIDENZA

Ore 10.15    Concentramento e concerto della banda presso la nuova Sede della Camera del Lavoro.

Ore 10.30    Partenza del corteo dalla Sede della CGIL (c/o i Terragli) per via Malpeli e via Berenini fino a Piazza Garibaldi.

Ore 11.00    Saluto dell’Amministrazione Comunale e comizio conclusivo di Italo Fiorani, segretario confederale Cisl provinciale.

 

SALSOMAGGIORE TERME

Ore 9.30     Raduno in Viale Corridoni (altezza Tommasini).

Ore 10.00    Partenza del corteo che attraverserà le vie del centro cittadino.

Ore 10.45    Comizio conclusivo di Fabio Garavina, segretario confederale Cgil Parma, in Piazza Libertà.

 

FONTANELLATO

Ore 9.30     Concentramento di lavoratori e cittadini in Via Costa (presso la lapide dei caduti antifascisti).

Ore 10.30    Corteo accompagnato dalla banda musicale, con sosta e raccoglimento davanti al monumento dei caduti.

Ore 11.00    Saluto dei Sindaci di Fontanellato e Fontevivo e comizio conclusivo di Francesco Cavazzini, Cisl provinciale.

 

SAN SECONDO

Ore 9.30     Partenza del corteo da Piazza Mazzini con la banda musicale.

Ore 10.00    Concerto in Piazza Garibaldi.

Ore 11.00    Comizio conclusivo di Franco Rossi, SPI Cgil Parma.

 

FORNOVO TARO

Ore 10.00    Concentramento in Piazza del Municipio e concerto del Corpo Bandistico Fornovese.

Ore 10.30    Partenza corteo.

Ore 10.45    Arrivo Foro 2000 (ex Foro Boario).

Ore 11.00    Saluto del Sindaco Emanuela Grenti e comizio conclusivo di Sergio Bellavita, segretario generale FIOM Cgil Parma. Al termine della manifestazione verrà servito un rinfresco offerto dalla Camera del Lavoro di Fornovo.

 

NOCETO

Ore 10.30    Saluto dell’Amministrazione Comunale.

Ore 10.45    Comizio conclusivo di Alessandro Chiesa, segretario generale Filt Cgil Parma.

Rinfresco per i partecipanti offerto dal Sindacato Pensionati della Zona.

 

 

 

 

 

DELEGAZIONE CGIL PARMA INSIEME ALL’ANPI A PORTELLA DELLA GINESTRA

Portella della Ginestra ha ancor oggi il volto e il sangue di una generazione disperata, privata di diritti, lavoro e democrazia. Ha il profilo inquietante di un emblematico buco nero della giustizia, della responsabilità collettiva, istituzionale e politica. La prima strage nell’era repubblicana.

Tra i monti di Portella si intrecciano storie diverse: da un lato ambienti deviati dello Stato che si coniugano agli interessi degli agrari, della mafia e del banditismo in un unico progetto reazionario e criminale. Dall’altro i lavoratori della terra, in festa per il 1° maggio, con il cuore pieno di ansia di progresso e la voglia di cambiare il loro mondo. Il fuoco assassino spegne la vita di 12 di loro e tenta di cancellarne le speranze.

Il 1° maggio 2010, 63 anni dopo, per la prima volta nella tradizione delle iniziative commemorative, la lotta alla mafia s’incontrerà con l’antifascismo e la Resistenza: nel corteo e sul palco degli interventi accanto alla CGIL, ci sarà l’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Il segno, il simbolo di un impegno comune: la memoria diffusa del sacrificio più alto, la libertà, il lavoro, la dignità. E il loro domani.

A questa iniziativa parteciperà anche una delegazione della Cgil di Parma, guidata dal segretario generale Paolo Bertoletti.

 

CGIL, CISL E UIL A ROSARNO

Quest’anno la manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil del Primo Maggio si svolgerà a Rosarno.

Dopo l’Aquila, scelta lo scorso anno come piazza principale dopo il terribile terremoto, la Festa dei lavoratori del 2010 avrà come fulcro il centro della piana di Gioia Tauro, più precisamente la cittadina di Rosarno, tristemente nota nei mesi passati per essere stata teatro di violenti scontri tra la popolazione del piccolo centro calabrese e i braccianti immigrati, insorti dopo ripetuti atti di violenza ai danni di loro connazionali e per le impossibili condizioni di vita a cui sono costretti.

La scelta, ovviamente, non è casuale poiché la ricorrenza del primo maggio, per quest'anno sarà incentrata, oltre che sui tradizionali temi del lavoro e dello sviluppo economico, anche su quelli dell'integrazione, cogliendo l'occasione per rilanciare da Rosarno il tema del lavoro in stretto collegamento con quelli della legalità e dell'accoglienza degli immigrati

 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome