Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 25 Gennaio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

“LAVORAVO ALL’OMSA” E “XIX FESTIVAL ROCK” A TRAVERSETOLO: IL PRIMO MAGGIO DEL GRUPPO GIOVANI CGIL PARMA

1 Maggio 2015

Si rinnova la collaborazione tra Gruppo Giovani CGIL Parma e Comune di Traversetolo per dar vita, anche quest'anno, un PRIMO MAGGIO ricco di appuntamenti e riflessioni.

 

Si inizia con la serata del 30 aprile, quando la cornice del teatro Aurora di Traversetolo ospiterà, alle ore 21.00, lo spettacolo teatrale “Lavoravo all'OMSA” della compagnia Teatro Due Mondi, con il contributo del Coordinamento Donne CGIL Parma.

 

Il tema del lavoro è quotidiano e urgente, cultura e spettacolo provano a rispondere con i propri strumenti, portando in scena la vicenda OMSA e la storia di più di 300 donne licenziate da una storica fabbrica faentina, non in crisi, che ha scelto di delocalizzare la produzione per aumentare i profitti.

 

Nella giornata succesiva, il Primo Maggio, saranno i tre palchi musicali di Traversetolo, nelle adiacenze del Municipio, a battere il tempo di un manifestazione che ha la necessita di trasmettere un messaggio musicale e sociale di alto spessore con il XIX FESTIVAL ROCK.

 

Più di venticinque gruppi musicali da tutta la provincia saranno colonna sonora ad interventi da parte di associazioni impegnate a favore della resistenza e della legalità, oltre che testimonianze attive di lavoratori e ricercatori impegnati nel divulgare un solo unico messaggio: priorità lavoro, priorità esserci.

 

Saranno presenti per tutta la giornata numerosi punti ristoro oltre al “percorso artisti artigiani creativi” a cura della associazione il Seme, rappresentazione degli antichi mestieri grazie all'impegno della consulta giovanile in corte Agresti, mercato giardino degli orti e delle arti a cura di Ortocolto.

 

Un Primo Maggio, anche quest'anno, pieno di opportunità e occasioni che aspettano solo di essere vissute.

 

LA STAMPA È INVITATA.

 

 

___________________________________________________________________

 

30 aprile, ore 21.00, Teatro Aurora - Traversetolo

LAVORAVO ALL’OMSA

 

Il tema del lavoro è quotidiano e urgente. Un’urgenza cui il Teatro Due Mondi ha cercato di rispondere con i propri strumenti quando ha incontrato le operaie dell’Omsa, 340 donne licenziate da una storica fabbrica faentina, non in crisi, che ha scelto di delocalizzare la produzione per aumentare i profitti.

A quasi due anni da quell’incontro, dopo mesi e mesi di mobilitazione e lotta, solo una parte delle operaie è stata assunta da un mobilificio – dalle produzione di calze a spostare mobili. Molte altre sono ancora in attesa di una nuova occupazione.

Così, la nuova produzione del Teatro Due Mondi parla di lavoro. “Abbiamo sentito la necessità di andare più a fondo su un tema così vitale, e abbiamo pensato uno spettacolo che potesse essere allestito sia in un teatro, che in uno spazio non convenzionale, che in una piazza. La regia intreccia drammaturgia contemporanea ad elaborazioni originali del gruppo: i riferimenti al testo di un nostro precedente spettacolo, Santa Giovanna dei Macelli, si attualizzano attraverso le storie delle operaie del calzificio; così come le vicende dell’Omsa si specchiano nella favola brechtiana”.

Pur nella diversità dei contesti storici, lo spettacolo, infatti, pone l’accento sulle logiche economiche e imprenditoriali che schiacciano il diritto al lavoro rimarcando le similitudini tra la crisi economica del 1929 ritratta da Brecht e quella vissuta oggi, in epoca di globalizzazione, dalle donne faentine.

In un allestimento scenografico semplice e minimale, gli attori del Teatro Due Mondi saranno in scena insieme ad una delle operaie che hanno vissuto la chiusura della fabbrica. Il lavoro scenico è basato essenzialmente sull’uso della voce in tutte le sue modalità: monologo, racconto, coro, canto popolare, dialogo. Lavoravo all’Omsa vuole essere uno spazio dedicato soprattutto al suono e al senso che le parole devono portare.

Lavoravo all’OMSA è l’esito più recente di quelle esperienze che il gruppo realizza da qualche tempo insieme a “non-attori”: un Teatro che assume nuovo valore come incontro di persone, di culture, diventa un luogo fisico e mentale dove non conta “esibirsi” ma “esserci”, incontrarsi e conoscersi, migliorare la qualità delle relazioni tra pari. La storia di ognuno diventa storia condivisa. Diventa il Teatro di ogni giorno.

 

1° maggio, dalle 14,30 alle 23,30, piazza del Municipio e adiacenti

ROCK FESTIVAL - XIX edizione

 

3 palchi, 27 band, 70 bancarelle tra espositori e artigiani, questi sono alcuni dei numeri del Festival Rock a Traversetolo, organizzato dal Comune insieme a CGIL Giovani e Rigoletto Records, con musica emergente delle province di Parma e di Reggio Emilia.

La giornata sarà come sempre ricca di tante sorprese che si alterneranno sul palco. I concerti inizieranno alla 14.30 circa e i gruppi si avvicenderanno sul palco per tutta la giornata fino a circa mezzanotte.

Sarà presente CLAUDIO BENASSI DE “I CORVI”, l’ultimo ragazzo di strada in concerto, alle ore 21.30-22,00.
Inoltre, anche quest’anno continua la collaborazione con "Zoo Studio", sala prove, registrazioni, produzioni, corsi di musica. Un giovane gruppo o cantautore avrà la possibilità di vincere la registrazione di un singolo. Ulteriori informazioni sul sito web del Comune di Traversetolo.

 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome