Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 11 Dicembre 2018
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Trasporto locale: dopo la sentenza su Tep, si avvii un confronto vero

4 Settembre 2018
FILT CGIL Parma e FILT CGIL ER: "Gara annullata, chiediamo a Comune e Provincia scelte condivise, nell’interesse dei cittadini di Parma e dei lavoratori TEP"

Il Consiglio di Stato ha respinto i ricorsi di Busitalia/Autoguidovie ed SMTP in relazione all’aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico del territorio di Parma, mettendo fine, annullandolo, al percorso di gara.

Per i giudici, semplificando, Busitalia/Autoguidovie avevano “vinto” la gara su Tep con una offerta, ed alla luce di un bando, non corretti.

Questa vicenda, secondo FILT CGIL Parma e FILT CGIL Emilia Romagna, porta a diverse considerazioni.

Di certo si è scongiurato un pericolo: l’assegnazione di un servizio alla luce di una offerta non congrua (ovvero senza le risorse necessarie) avrebbe rappresentato una insostenuibilità economica in fase di erogazione del servizio stesso, con evidenti conseguenze per i cittadini di Parma e per i lavoratori di Tep.

È anche evidente una “crisi di sistema”: dopo due gare andate deserte e la terza finita, dopo tanti rinvii, in questo modo, si torna al “punto di partenza”. Nulla di fatto, ma tante risorse pubbliche spese inutilmente, tanto tempo perso e tanti investimenti bloccati (primo tra tutti il rinnovo del parco mezzi), con conseguente abbattimento della qualità del servizio.

Ora, quindi, il sindacato di categoria chiede a Comune e Provincia, che sono forse gli unici soggetti ad aver beneficiato di questa fase di stallo essendosi ripartiti gli utili generati da TEP a seguito dei mancati investimenti, una riflessione ed un confronto veri.

La proprietà approcci le scelte, che comunque andranno fatte, senza fughe in avanti e con il coinvolgimento dei soggetti interessati a partire dai dipendenti di Tep.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2018
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome