Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 19 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Sulle contestazioni a Susanna Camusso alla manifestazione della Fiom a Bologna

29 Gennaio 2011
Nota della segreteria Cgil Parma

“La segreteria della CGIL di Parma stigmatizza il comportamento di quei manifestanti che hanno contestato l'intervento di Susanna Camusso, segretaria generale nazionale della CGIL, al comizio conclusivo, a Bologna, dello sciopero generale della FIOM.

La segreteria della CGIL esprime solidarietà e piena fiducia politica alla segretaria generale Camusso.

Inoltre, dato che a Bologna abbiamo potuto vedere chi erano coloro che fischiavano, non si può tacere - e spiace che i media non lo abbiano riportato - il fatto che i contestatori appartenevano praticamente tutti a gruppetti estremisti, centri sociali, studenti referenti dell'Autonomia che nulla hanno a che vedere con il mondo del lavoro e nulla hanno a che fare con la CGIL.

L'assurdo è che questi gruppetti, il cui peso tra le persone normali é inversamente proporzionale alla foga che mettono nel fischiare, da oltre 30 anni osteggiano e non riconoscono la CGIL salvo il fatto di chiedere continuamente alla CGIL di fare questo e fare quello.

Noi faremo quello che ci chiedono i lavoratori che da anni si sacrificano sostenendo politicamente ed economicamente, attraverso l'iscrizione, la CGIL, che sono quelli che poi gli scioperi devono farli davvero, e faremo quello che autonomamente decideremo, nell'interesse di tutto il mondo del lavoro e dell'Italia, nei nostri organismi dirigenti a partire dal Direttivo nazionale.

Non ci faremo imporre la linea da minoranze urlanti che puntano solo a dividere il principale sindacato italiano e, se sciopero generale sarà, non sarà un'unica categoria a deciderlo.

Oggi tutto l'impegno della Camera del Lavoro di Parma è rivolto, con una campagna di assemblee che partirà nei prossimi giorni, a sostenere la proposta della CGIL nazionale sulla democrazia e sulla rappresentanza dopo le vicende FIAT; è orientato a sostenere i lavoratori della troppe aziende in crisi; è indirizzato nei confronti del governo nel rivendicare politiche di sviluppo e sostegno ai redditi da lavoro attraverso una vera riforma fiscale che colpisca i grandi patrimoni e le rendite finanziarie”.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome