Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 20 Ottobre 2020
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

STOP AGGRESSIONI! Finalmente la legge contro le aggressioni al personale salitario e socio-sanitario

5 Ottobre 2020
FP CGIL di Parma: "Grande soddisfazione per un risultato per cui ci siamo fortemente impegnati"

La FP CGIL anche a Parma si è battuta a lungo sostenendo la campagna nazionale "STOP AGGRESSIONI!" e a gran voce ha chiesto un provvedimento contro le aggressioni al personale sanitario e socio-sanitario. Oggi finalmente entra in vigore la legge che le punisce.

Una norma per la quale ci siamo battuti, presentando emendamenti che in gran parte sono stati accolti.

È stata della FP CGIL, ad esempio, la proposta di allargare la platea alle professioni sociosanitarie: oss, assistenti sociali, sociologi, educatori professionali. Oltre chiaramente ai medici, infermieri e tutti gli altri professionisti delle professioni sanitarie, sia che essi lavorino in ambito pubblico o privato.

Tuttavia, non possiamo fare a meno di sottolineare che si è persa l’occasione relativamente alla denuncia di tutte quelle aggressioni che prevedono una lesione inferiore ai 20 giorni di prognosi, pensiamo ad esempio a schiaffi, calci o sputi, per le quali non scatta d’ufficio la denuncia all’autorità giudiziaria e di conseguenza resta sempre in capo al singolo lavoratore la querela personale, esponendolo a eventuali ritorsioni. Chiediamo quindi con forza l’istituzione da parte di tutte le aziende pubbliche e private del registro dei mancati infortuni come già per altro previsto dal decreto-legge 81/08 per altre fattispecie.

"Si tratta di un primo riconoscimento - commenta Rosalba Calandra Checco, segretaria generale FP CGIL Parma -, che dà una risposta alle tante richieste dei professionisti i quali da sempre ma soprattutto in questo momento stanno dando il massimo garantendo servizi fondamentali ai cittadini. Il prossimo passo dovrà  essere il rinnovo del contratto nazionale già scaduto".

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK


ALLEGATI


Rosalba Calandra Checco


A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2020
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome