Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Venerdì 19 Ottobre 2018
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Stato di crisi per la Residenza Protetta “Valsana” di Bedonia

16 Maggio 2018
FP, SPI e CGIL di Borgotaro chiedono un tavolo istituzionale

Nei giorni scorsi la Cooperativa Aurea, che gestisce attualmente la Residenza Protetta “Valsana” di Bedonia, che poteva ospitare circa 50 anziani, ha comunicato di avere deliberato lo stato di crisi della Società ed di avere avviato le procedure per la messa in liquidazione della stessa.

Da tempo la Residenza Valsana sta faticosamente cercando un gestore in grado di garantire prospettive e dare garanzie per un consono percorso teso a definire il giusto equilibrio fra lavoratori occupati e utenti della struttura.

Rispetto a ciò, già da novembre dello scorso anno FP CGIL, SPI CGIL e CGIL di Borgotaro avevano chiesto ripetutamente al Comune di Bedonia un Tavolo Istituzionale che mettesse a confronto tutte le Parti interessate.

Fino ad oggi questo Tavolo non ha ancora avuto luogo, di fatto rendendolo inutile stante la situazione attualmente in essere.

Il perdurare dello stato di crisi, che ha determinato in un successivo momento la richiesta di messa in liquidazione della Società gestrice, ha visto i lavoratori dimettersi per giusta causa e ha costretto i parenti degli anziani a cercare per loro una sistemazione in un’altra Struttura residenziale.

Il sindacato ritiene che in questa fase anche i Comuni della zona debbano attenzionare l’evolversi della situazione in quanto si tratta di un servizio alla persona particolarmente delicato e significativo in un territorio come quello montano.

Bedonia merita di mantenere la propria Residenza Protetta per anziani, obiettivo al quale tutte le parti coinvolte dovrebbero mirare.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2018
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome