Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 19 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Riorganizzazione C-global/Cedacri, raggiunto l’accordo

24 Maggio 2011
Fornisce garanzie per i lavoratori di tutte le sedi produttive del Gruppo

Lo scorso venerdì 20 maggio, a Firenze, presso la sede della Regione Toscana, è stato raggiunto, dopo una lunga e difficile trattativa, portata avanti anche con molteplici iniziative sindacali e giuridiche che si sono protratte fino ai giorni scorsi, l’accordo tra le organizzazioni sindacali Fisac Cgil, Fiba Cisl, Uilca e Fabi, unitamente alla RSA e la dirigenza aziendale in merito al piano di riorganizzazione di C-Global/CEDACRI presentato ad agosto 2010.

La conclusione positiva del confronto è stata possibile grazie alla determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori e alla loro capacità di mobilitazione nel tempo, alla consapevolezza di tutte le organizzazioni sindacali della necessità di ottenere garanzie per tutti i lavoratori di C-Global e alla loro coerenza nel portare avanti un confronto negoziale a livello di Gruppo e al contributo fattivo di tutte le parti coinvolte.

Anche le istituzioni toscane, in primis la Regione Toscana, hanno svolto un ruolo molto importante per il raggiungimento del risultato; con determinazione hanno inteso salvaguardare l’occupazione presso i territori di propria competenza e, nel contempo, hanno condiviso e sostenuto l’esigenza di fornire le necessarie garanzie a tutti i lavoratori di C-Global, anche a quelli occupati nelle unità produttive site in altre regioni.

L’accordo prevede il passaggio di attività, attraverso un processo di “specializzazione” che decorrerà dal prossimo 1° luglio, da C-Global a Bassilichi S.p.A., società toscana che opera nell’ambito del Business Process Outsourcing (BPO). Bassilichi S.p.A. è disponibile ad assumere a tempo indeterminato tutte le risorse di C-Global attualmente occupate nelle sedi di Pisa e di Firenze e, inoltre, tutelerà la prosecuzione delle attività dell’indotto locale.

L’accordo fornisce garanzie per i lavoratori di tutte le sedi produttive di C-Global, compresi il mantenimento degli attuali livelli occupazionali nelle Sedi di Collecchio e di Castellazzo; la garanzia di stabilità territoriale nelle sedi di Collecchio e Castellazzo, che verrà sostenuta anche attraverso un importante processo di reinternalizzazione di attività.

È inoltre previsto il rispetto delle previsioni del Contratto Nazionale del settore Credito ABI, e la piena tutela dell’area contrattuale di settore, in quanto si considera che le lavorazioni che passeranno a Bassilichi S.p.A. riguarderanno attività per le quali non è prevista l’applicazione obbligatoria del CCNL Credito ABI (infatti, il CCNL ABI prevede che l’appalto di lavorazioni sia possibile soltanto per lo svolgimento di specifiche e ben determinate attività, mentre per tutte le altre prescrive obbligatoriamente l’applicazione del Contratto del Credito).

Si attuerà poi la verifica congiunta, tempo per tempo, con cadenza trimestrale e fino alla stabilizzazione della “specializzazione”, del progetto anche in relazione al passaggio delle attività da C-Global a Bassilichi S.p.A. che sarà monitorato dalle OO.SS. in relazione alla tipologia delle attività cedute oltre che alla relativa quantità;

L’accordo, che prevede anche la tutela della professionalità e degli inquadramenti dei dipendenti di C-Global delle sedi di Collecchio e Castellazzo e specifici piani di formazione per coloro che saranno coinvolti, in conseguenza del passaggio di attività, in processi di riconversione professionale, è considerato dalle rappresentanze sindacali importante e soddisfacente, in quanto potrà garantire un futuro immediato di tranquillità a tutti i lavoratori coinvolti e, in prospettiva, costituire un viatico per la ripresa di relazioni industriali adeguate e costruttive, in un Gruppo, CEDACRI, che dichiara di voler crescere sul territorio nazionale e di voler continuare a produrre utili consistenti.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome