Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 19 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Rinnovato il contratto provinciale dei prosciuttifici di Parma

30 Giugno 2011
Importante il capitolo sul tema della certificazione etica

Dopo i rinnovi dei giorni scorsi dei contratti aziendali di Barilla e Nestlé nella serata del 28 giugno si è conclusa positivamente anche la trattativa per i 3000 addetti del settore delle Conserve Animali di Parma.

Oltre all'importante risultato economico, che porta il premio di settore a circa 5.000 euro per il prossimo triennio, ci sono stati importanti miglioramenti normativi.

Molto rilevante, secondo la Flai Cgil di Parma, l'introduzione del capitolo sulla certificazione etica, per diffondere tra le aziende questo strumento che permette di valorizzare le imprese che applicano correttamente i contratti di lavoro e non speculano sui diritti dei lavoratori. Sul tema degli appalti si conferma l'impianto esistente e ci si impegna a prendere bilateralmente contatti con gli organismi di controllo al fine di contrastare i fenomeni di illegalità denunciati da anni dal sindacato.

Il capitolo sulla sicurezza sottolinea l'importanza della formazione dei lavoratori e della redazione di un puntuale piano dei rischi sul tema dei movimenti ripetitivi, in merito ai quali si suggeriscono misure di prevenzione come turnazione, pause e innovazione tecnologica. Così come è affrontato il tema della sicurezza per i dipendenti delle ditte esterne che operano negli stabilimenti.

Le parti hanno cercato di valorizzare l'istituto del part-time per i lavoratori che ne fanno richiesta, così come c'è la disponibilità a discutere di organizzazione del lavoro per affrontare le nuove esigenze dei mercati.

Infine è stata aggiornata la tabella dei rimborsi chilometrici per l'indennità casa-lavoro.

L'accordo sottoscritto dimostra che anche in un momento economico difficile, le imprese, nell'ottica di relazioni industriali basate sulla correttezza e sul rispetto delle parti, possono investire sulla qualità del lavoro e delle produzioni, unica leva competitiva a disposizione di un settore  strategico per il nostro territorio.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome