Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 22 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Presidio dei lavoratori C-Global oggi in sciopero per 2 ore

22 Marzo 2011
Delegazione guidata dalla Filcams ricevuta dal sindaco di Collecchio, per chiedere l'apertura di un tavolo istituzionale

Si sono riuniti questa mattina in presidio, davanti al Municipio di Collecchio, i lavoratori del settore commercio dell'azienda C-Global (gruppo Cedacri) per manifestare tutta la preoccupazione per il futuro del loro posto di lavoro.

 

L'azienda da alcuni mesi sta trasferendo lavorazioni presso la sede moldava del gruppo. Nelle ultime settimane questo processo - come illustrato da Paola Bergonzi della segreteria Filcams Cgil di Parma - ha subito una repentina accelerazione con l'arrivo di lavoratrici della sede moldava in affiancamento, per essere formate sulle attività del call center fino ad oggi svolte presso la sede di Collecchio.

 

Tutto ciò senza alcuna informazione preventiva né confronto sindacale.

 

In occasione dell'incontro urgente richiesto dal sindacato di categoria, la dirigenza di C Global non ha fornito né dati né piano industriale.

 

“È evidente – spiega ancora Paola Bergonzi - che dopo il tentativo dell'azienda di chiudere le due filiali toscane, ad oggi bloccato, sta crescendo la preoccupazione per eventuali piani di riorganizzazione sulla sede di Collecchio”.

 

L’adesione allo sciopero di due ore é stata significativa ed i lavoratori sono stati ricevuti dal sindaco di Collecchio, Paolo Bianchi e dagli assessori Dodi, Brunazzi e Ceccarini.

 

In quella sede è stata espressa tutta la preoccupazione dei lavoratori e della Filcams Cgil per il futuro della C Global a Collecchio, ed è stata chiesta l'apertura di un tavolo istituzionale con il coinvolgimento della Provincia per avere l'attenzione di tutte le istituzioni sulle sorti di una azienda che risulta tanto importate per la tenuta sociale del territorio e il valore delle attività e delle professionalità ad oggi presenti.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome