Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 19 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Parmalat, riprendono le relazioni sindacali

21 Gennaio 2011
Firmato un verbale di accordo

Dopo un incontro durato molte ore, alle 4 di ieri mattina, le Segreterie dei Sindacati provinciali e Rsu dello stabilimento di Collecchio, hanno firmato un verbale di accordo presso l'Unione Industriali di Parma che sospende per alcuni mesi lo stato di agitazione.

L'azienda ha riconosciuto l'esigenza di affrontare e risolvere i problemi posti dai rappresentanti dei lavoratori sulla carente applicazione dei contratti degli ultimi due anni e si è fissato un calendario ravvicinato per concludere, in particolare:

•PROFESSIONALITA': entro il 10 febbraio si dovrà chiudere l'accordo per il riconoscimento della professionalità orizzontale ( primo incontro il 26 gennaio); le segreterie provinciali affiancheranno la Rsu in caso di difficoltà;

•PRODUZIONE: entro la prima settimana di Aprile dovrà essere fatta una verifica sull'andamento produttivo e sulle esigenze di organico per le lavorazioni in fabbrica; a fronte di un aumento nella richiesta di bottiglie latte HDPE si è convenuto le lavorazioni nelle giornate di sabato e domenica a partire dal 29 gennaio al 27 marzo; le ulteriori lavorazioni saranno concordate successivamente;

•UFFICI: l'azienda porterà alla discussione delle parti il 15 marzo i criteri di valutazione degli impiegati, i risultati del processo valutativo per settori per confrontarsi sui programmi di formazione necessari; dati dovranno essere consegnati in riferimento anche ad assunzioni per nuove figure professionali e per tutte le forme di collaborazione presenti in Parmalat;

•FONDO DI SOLIDARIETA' PARMALAT: il fondo continuerà a funzionare nelle attuali modalità fino all'attivazione del fondo integrativo nazionale ed entro marzo verranno definite le modalità di raccordo col fondo nazionale;

•SETTORE VENDITE: si è proceduto ad una prima parziale verifica sulla riorganizzazione del settore ribadendo che nessuno debba essere lasciato senza soluzione vista la clausola di opzione zero contenuta nell'accordo .

Nell'incontro le Organizzazioni sindacali hanno fortemente ribadito l'esigenza di avere un piano industriale che veda l'ampliamento del perimetro industriale della Parmalat, investimenti su nuovi prodotti e a sostegno delle attuali produzioni.

Su questi temi fondamentali e riguardanti tutti gli stabilimenti italiani è fissato un incontro nazionale a Parma per il 23 Febbraio prossimo.

Bisognerà tenere alta la nostra attenzione per ottenere davvero le risposte concrete concordate.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome