Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 19 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Parma Infrastrutture: nuove assunzioni in deroga ai vincoli finanziari?

17 Febbraio 2011
I sidubbi dei sindacati unitari di categoria

Le organizzazioni sindacali di categoria FP CGIL, FP CISL e UIL FPL, esprimono le seguenti valutazioni rispetto al progetto Parma infrastrutture Spa presentato dal Comune nonostante gli innumerevoli problemi sollevati dalla costituzione della società partecipata, non ultime le dimissioni dei revisori.

 

Gli amministratori del Comune di Parma, non paghi della situazione di scompiglio provocata, hanno pensato di assumere direttamente personale in Parma Infrastrutture.

 

La nuova società che decolla con a capo – ovviamente - un dirigente già testato dal Comune e lautamente retribuito dai contribuenti, ha anche bisogno di dipendenti, che il Comune non può assumere a causa dei vincoli finanziari, ma la società di scopo può e quindi si assume. Ciò che stona è che non si adottano i criteri di trasparenza previsti per i concorsi pubblici.

 

Si assumono così 4 dirigenti e ulteriore personale. Le organizzazioni sindacali non vengono volutamente informate. Appare doverosa una domanda agli architetti finanziari del Comune: i vincoli sulle assunzioni del personale valgono anche per le società partecipate? Come viene computato il costo del personale? Non si vorrebbe assistere, soprattutto in una fase critica come questa, ad assunzioni con logiche non di merito.

 

Le funzioni oggi in carico all'Amministrazione passano a questa gestione, in cui il rimescolamento dei ruoli fa sì che l'Amministrazione comunale lavori per conto di Parma Infrastrutture e allora ecco creato un bel doppione.

 

Questa operazione viene fatta dal Comune di Parma che ha costruito un progetto mirato a svuotare il contenitore dell'Amministrazione comunale inventandosi società di scopo, individuando in Parma Infrastrutture S.p.A. la capofila di un sistema di gestione finanziaria assai discutibile, in cui i debiti del Comune non stanno dentro il bilancio del Comune stesso, ma in questa altra società. Ma siamo sicuri che la gestione diretta costi di più?

 

Le organizzazioni sindacali credono che una gestione diretta efficiente ed efficace garantisca meglio i cittadini e costi meno, per questi motivi ci si prepara ad una mobilitazione generale dei lavoratori del Comune di Parma.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome