Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Venerdì 6 Dicembre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

No alla regionalizzazione del sistema d’istruzione: raccolta firme in Camera del Lavoro

11 Aprile 2019
FLC CGIL Parma aderisce alla campagna #restiamouniti. È possibile firmare l'appello anche on line

Il sistema di istruzione nazionale è un fattore di coesione culturale e sociale del nostro Paese. 
I progetti di regionalizzazione messi in campo dalla richiesta al governo di maggiori forme di autonomia anche in materia d’istruzione, da parte del Veneto, della Lombardia e dell’Emilia Romagna, minano alle basi l’idea di una scuola pubblica nazionale e mettono fortemente in discussione l’unità del sistema dei diritti.
 
Regionalizzare l’istruzione significa disgregare il Paese.
Regionalizzare i contratti, gli organici, i salari del personale della scuola, significa attaccare il ruolo unificante dei contratti nazionali di lavoro, la garanzia di uguali diritti per tutte le lavoratrici e i lavoratori, in ogni parte del territorio nazionale.
Regionalizzare l’istruzione, vuol dire subordinare la garanzia di un diritto alle risorse economiche della regione, dare di più alle regioni che hanno più soldi e meno alle regioni con meno risorse, anche per questo qualcuno l’ha chiamata: la "secessione dei ricchi".
I diritti non possono essere un bene limitato alle condizioni di dove si vive.
 
La FLC CGIL vuole, anche a Parma, fermare questo progetto disgregatore, lavorando perché il diritto sociale all’istruzione resti garantito a tutte e a tutti, in tutto il Paese. Per questo sta raccogliendo le firme presso le sedi sindacali e invita tutti coloro che vogliono vivere in un Paese solidale, che abbiano a cuore una scuola di tutti e per tutti, dove anche i più poveri possano raggiungere i gradi più alti degli studi proprio come dice la nostra Costituzione, a sottoscrivere l'appello per dire no alla regionalizzazione della scuola pubblica.
 
La scuola statale nazionale è garanzia di coesione e solidarietà sociale: #restiamouniti.
 
È possibile firmare l'appello anche on line al seguente indirizzo: 
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScCwQGhWbPnhU-PZZMNUUOT5PV0bzAC2EkyiebVpaRdlyQVlw/viewform 

 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome