Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 25 Gennaio 2022
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Mattinata antifascista in Oltretorrente ricordando Guido Picelli nell'85esimo dalla scomparsa e nell'anno del centenario delle Barricate del '22

5 Gennaio 2022
"Ancora un'occasione per fare i conti con la nostra storia" con CGIL, Comune e Provincia di Parma, associazioni antifasciste

Una inedita partecipazione di cittadine e cittadini ha caratterizzato stamattina, in un Otretorrente umido e freddo, la commemorazione dedicata a Guido Piacelli nel piazzale a lui intitolato, nell'85esimo dalla sua scomparsa. "Un appuntamento - ha spiegato nella sua introduzione Lisa Gattini, segretaria generale della CGIL territoriale -, come ogni anno promosso dalla Camera del Lavoro di Parma insieme a Comune e Provincia di Parma e alle locali associazioni antifasciste e partigiane, che cade nell'anno del centenario delle Barricate del '22, delle quali Picelli fu un assoluto protagonista. I valori di Picelli, sindacalista, militante, combattente antifascista, la cui densa biografia è ancora oggi oggetto di studi, sono la solidarietà, la partecipazione, la lotta per i diritti degli ultimi, di cui continueremo a testimoniare l'importanza e l'attualità".

La rievocazione ha poi visto gli interventi di Alessandro Tassi Carboni, presidente del Consiglio Comunale di Parma, Andrea Massari, neo presidente della Provincia di Parma, Barbara Lori, in rappresentanza della Regione Emilia Romagna, Andrea Rizzi, responsabile Storia e Memoria CGIL Parma, Aldo Montermini, presidente ANPI Parma.

"Le vicende dell'Oltretorrente legate allo sciopero legalitario che fu soffocato nella violenza in tutta Italia - ha commentato infine Luigi Giove, segretario generale della CGIL Emilia Romagna, nel chiudere la commenmorazione - rimandano fin troppo facilmente alla memoria dell'assalto alla sede nazionale della CGIL lo scorso 9 ottobre, quando con la scusa del "no green pass" forze esplicitamente fasciste hanno attaccato la sede del più importante sindacato italiano. Sono passati 100 anni ma la strategia ed i nemici dei fascisti restano gli stessi. La strategia è alimentare la paura e poi servirsene, è individuare nella democrazia e nei suoi strumenti, il nemico" .

Sulla pagina Facebook CGILParma sono disponibili la diretta integrale della commemorazione e una galleria fotografica dell'evento.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK


ALLEGATI


Uno scatto dalla commemorazione
La piazza di Picelli


A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2022
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome