Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Sabato 19 Ottobre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

La Fisac Cgil di Parma condanna il degrado culturale e politico del Paese

31 Gennaio 2011
Ordine del giorno Direttivo Provinciale 31 gennaio 2011

Il Direttivo della Fisac/Cgil di Parma condanna il degrado culturale e politico al quale stiamo assistendo.
Un degrado che da troppo tempo sta tenendo banco nelle vicende politiche Italiane, senza che nulla venga fatto per la risoluzione dei problemi enormi e drammatici che coinvolgono milioni di lavoratrici e di lavoratori di questo Paese.
E’ l’assenza di  cultura, di consapevolezza e di dignità che provoca tutto questo. L’assenza di una alternativa credibile e  convincente.
E’ questo il danno prodotto dal quindicennio che abbiamo attraversato, è questo il delitto politico compiuto:
il vuoto, il volo in caduta libera verso il degrado più umiliante.
La maggioranza delle donne e degli uomini di questo Paese non si riconosce in questo e non possiamo consentire che ciò continui ad avvenire;  è necessario fare sentire la nostra voce,  affinchè tutti possano essere consapevoli che pagare e comprare cose e persone, prestazioni e silenzi, leggi e deputati non può essere  il modello di una società civile, né è tollerabile l’esempio  che viene da chi  ci dovrebbe rappresentare nel mondo.
Tutto questo deve finire!  è il momento di dirlo.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome