Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Giovedì 19 Settembre 2019
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Cup Quartiere San Lazzaro, quanto durerà la chiusura temporanea?

12 Febbraio 2019
CGIL, SPI CGIL e FP CGIL Parma sollecitano il ripristino del servizio di via Leonardo Da Vinci

Facendosi portavoce di tanti cittadini e lavoratori, CGIL Parma, insieme a SPI CGIL e FP CGIL territoriali, chiedono ad Azienda USL e Comune di Parma notizie circa il ripristino del servizio CUP di via Leonardo da Vinci, che dalla metà del mese di dicembre scorso risulta essere chiuso per lavori di manutenzione straordinaria.

In questi giorni presso gli uffici sindacali presenti nel quartiere San Lazzaro stanno arrivando molte persone a chiedere notizie in ordine alla riapertura del servizio, dal momento che pare che i lavori di manutenzione straordinaria non siano ancora partiti.

Certamente le istituzioni preposte sono consapevoli del disagio arrecato, in particolar modo alle persone anziane sole e ad anziani parzialmente autosufficienti o non autosufficienti, la cui mobilità sul territorio risulta essere difficoltosa, nel doversi recare in punti alternativi per effettuare prenotazioni ed analisi o visite. Per questo sarebbe imporatante conoscerei tempi di ripristino del servizio.

Le voci che si rincorrono nel quartiere sono le più disparate e stanno creando non poco malumore, anche tra i dipendenti dislocati provvisoriamente su altre sedi. Per prevenire eventuali proteste e per provare a governare insieme questa situazione sarebbe importante dare qualche certezza e provare a fronteggiare questo periodo pensando se possibile a rafforzare, per coloro che devono accedere ai servizi alternativi messi a disposizione dall’Ausl, i trasporti, ed eventualmente prevedendo, in questa fase di emergenza, un eventuale allargamento dei requisiti di accesso agli interventi di sostegno alla mobilità previsti dal Comune. 

 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2019
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome