Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Mercoledì 8 Aprile 2020
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Coronavirus: il commento della Cgil a misure Decreto Legge CURA ITALIA

20 Marzo 2020
Lavoro, Famiglia, Salute, un primo passo per una lunga marcia

Tutelare il lavoro e la salute è la priorità del sindacato. Costruire il futuro dell’Italia è la sfida di tutti e tutte.

Il Governo ha varato un maxi-decreto da 25 miliardi di euro per affrontare l'emergenza sanitaria ed economica prodotta dal Coronavirus. 10 miliardi circa sono riservati al lavoro e oltre 3 miliardi per la sanità. Il provvedimento è un importante intervento economico come chiesto anche dalla CGIL. Il decreto recepisce una serie di nostre richieste:

Estensione ammortizzatori e sostegno al reddito per tutte e per tutti.

Conferma delle procedure e degli accordi sindacali per il ricorso agli ammortizzator.

Sostegno alle forme di lavoro non subordinato e ai lavoratori stagionali.

Divieto di licenziamenti.

Assunzioni nel servizio sanitario nazionale n Risorse aggiuntive per i lavoratori della sanità, forze di sicurezza e forze armate.

Potenziamento della sanità pubblica e della protezione civile.

Sostegno alle famiglie attraverso l’estensione dei congedi e dei permessi della legge 104.

Sospensione dei mutui prima casa per le famiglie in difficoltà e blocco degli sfratti.

Risorse per la sanificazione degli ambienti di lavoro, per i dispositivi di protezione individuale e per garantire la salute e la sicurezza nel luoghi di lavoro.

Le altre misure del decreto sono finalizzate a garantire liquidità al sistema economico e sostegno fiscale alle imprese e alle famiglie. È un primo passo che dovrà essere seguito da ulteriori interventi per affrontare sia l’emergenza sanitaria che economica. Abbiamo bisogno di strumenti straordinari nazionali ma anche europei: cancellazione del fiscal compact e del patto di stabilità; investimenti europei per welfare; omogeneizzazione delle regole fiscali; revisione della normativa sugli aiuti di stato; emissione di eurobond.

Continueremo a chiedere ulteriori interventi: per garantire la sicurezza e la salute in tutti i luoghi di lavoro e per l’applicazione del protocollo per le misure di contrasto e il contenimento del corona virus nei luoghi di lavoro; per rilanciare e potenziare la sanità pubblica; per i settori più esposti e più fragili dei settori del turismo dell’agricoltura, della cultura, della logistica, dei trasporti…; per la chiusura domenicale e notturna degli esercizi commerciali; per garantire investimenti per lo sviluppo economico, sociale, ambientale del Paese.

 

Nelle schede allegate i commenti alle misure nel dettaglio.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK


ALLEGATI


Scarica volantino CuraItalia ammortizzatori 1
Scarica volantino CuraItalia ammortizzatori 2
Scarica volantino CuraItalia famiglie e casa
Scarica volantino CuraItalia sanità


A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2020
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome