Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Venerdì 3 Luglio 2020
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Centri estivi Comune di Parma, c'è l'accordo

17 Giugno 2020
I sindacati del pubblico impiego di CGIL, CISL e UIL e la RSU aziendale municipale hanno sottoscritto un documento per l'attivazione dell'attività per la fascia 3-6 anni

Nonostante l'eccezionalità del periodo e le difficoltà causate dall'emergenza sanitaria di questi mesi, i centri estivi e le relative attività ludico-ricreative per la fascia 3-6 anni del Comune di Parma potranno essere attivati dal prossimo 22 giugno grazie ad un accordo sottoscritto tra i sindacati del pubblico impiego di CGIL, CISL e UIL, l'RSU e l'Amministrazione Comunale.

Si tratta di un importante risultato, frutto della volontà di collaborare al conseguimento di un obiettivo comune, andando incontro alle esigenze nate dalle famiglie che hanno richiesto il servizio tramite il bando pubblicato e per sostenere il bisogno di socializzazione dei bambini dopo un lungo periodo di sospensione della scuola.

Il personale dei servizi educativi, dopo aver realizzato il progetto di didattica di vicinanza basato sull'alleanza educativa con le famiglie, si rimette in gioco nella partecipazione ai centri estivi.

L'accordo intende dunque dare una risposta ai bisogni dei bambini e delle famiglie nel rispetto dei diritti  e sicurezza dei lavoratori, prevedendo che la gestione del servizio si avvalga dell'utilizzo del personale dipendente dell'ente, sia a tempo indeterminato che determinato.

Il personale chiamato a svolgere l'attività collegata ai centri estivi verrà sottoposto preventivamente, su base volontaria, al test sierologico e lo svolgimento del servizio dovrà rispondere ai protocolli di sicurezza secondo le modalità indicate dalla regione Emilia-Romagna, migliorandolo in alcuni punti, con particolare attenzione alle misure di prevenzione indicate nel DPR 95 del 1° giugno 2020 (utilizzo delle mascherine, termoscanner all'ingresso, preferenza per gli spazi aperti...).

I servizi, che verranno organizzati in piccoli gruppi suddivisi per fasce d'età, saranno attivi dalle ore 8.00 alle 15.00 con permanenza massima di 6 ore dei bambini, così da scaglionarne l'ingresso e l'uscita e permettere, nelle ore pomeridiane, la sanificazione degli ambienti. Presso ogni struttura verrà individuato uno spazio idoneo per l'accoglienza per evitare che gli adulti accompagnatori entrino nei luoghi adibiti alle attività.

Soddisfazione è stata espressa dalla Rappresentanza Sindacale Unitaria del Comune di Parma, che ha sottolineato la "straordinarietà dell'attivazione del servizio estivo, che sarà possibile grazie al lavoro del personale educativo e insegnante che ha già svolto le 42 settimane di servizio contrattuale continuando anche da casa a mantenere i contatti con i bimbi e le famiglie attraverso la didattica di vicinanza". 

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2020
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome