Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Lunedì 18 Ottobre 2021
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Battioni Pagani Pompe, rinnovato il contratto aziendale

6 Settembre 2021
FIOM CGIL Parma: "Un corposo incremento salariale"

È stato sottoscritto nei giorni scorsi un nuovo contratto aziendale alla Battioni Pagani Pompe Spa di Ramoscello di Sorbolo, storica azienda del territorio, fra le più ricche della provincia, dove si fa contrattazione dai primi anni '60.

Come da tradizione il rinnovo è tutto incentrato sulla questione salariale, con l'introduzione di importanti novità.

“È un contratto molto corposo sul piano economico", spiega Domenico Barco, della FIOM CGIL Parma. "Oltre ad aver portato il premio di risultato ad oltre 2200 euro, abbiamo consolidato alla fine della vigenza contrattuale, 150 euro non legati ad obiettivi come era in precedenza che andranno ad aggiungersi all’EDR, ma sopratutto abbiamo dato risposta alla vertenza Retribuzione globale di fatto aperta in provincia oltre 2 anni fa, aumentando le maggiorazioni dei turni e degli straordinari e recuperando altresi le somme non erogate in passato. Ma non è tutto, il vero valore aggiunto di questo accordo aziendale è quello di essere riusciti a spostare l’elemento di retribuzione (EDR) del valore di 153 euro mensili, nella parte alta della busta, aumentando già da oggi la paga oraria di circa 1 euro, che aggiungendo anche la non assorbibilità degli aumenti del Ccnl (altro elemento fondamentale di questo rinnovo) porterà ad un costante aumento di salario fisso negli anni. Insomma, una bella inversione di tendenza rispetto all’idea di variabilità degli aumenti".

Entusiasti anche i delegati Matteo e Ermal: “Finalmente siamo riusciti a dare una risposta concreta e portato a casa un bel pezzo di salario come non accadeva da anni. La vertenza aperta in provincia è stata il volano di tutto, dando risposte anche sul passato, quando tutti ci davano dei pazzi. Per questo ringraziamo la FIOM provinciale e in particolare il Domenico Barco e il segretario generale Aldo Barbera, che hanno colto in pieno il mandato ricevuto dai lavoratori: portare a casa uno stipendio più corposo slegato dai soliti vincoli di redditività e produttività”.

Ancora una conferma che nelle aziende sindacalizzate si migliorano concretamente e realmente le condizioni di vita e di lavoro delle persone.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2021
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome