Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità o per mandarti pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie tecnici per la gestione del sito. Per saperne di più clicca qui.
CGILParma.it




ISCRIVITI ALLA CGIL


Martedì 24 Novembre 2020
HOME PAGE
CATEGORIE
SERVIZI
CHI SIAMO
ORARI E SEDI
CONTATTACI

Asp distretto di Fidenza: no a scelte avventate e sbagliate, la politica torni sui suoi passi e ricominci ad investire su un progetto di prospettiva, nell’interesse di tutti i cittadini

21 Novembre 2020
CGIL e CISL territoriali, insieme ai rispettivi sindacati di categoria della funzione pubblica e dei pensionati, esprimono preoccupazione e contestano una progettualità non condivisa

“Apprendiamo ufficialmente dalla stampa la decisione del Comune di Salsomaggiore di rescindere, dal 1° gennaio, il contratto di locazione con ASP per la gestione della Casa Protetta e l’abbandono della costruzione di una nuova struttura”, dichiarano unitariamente CGIL e CISL, insieme alle loro categorie della funzione pubblica e dei pensionati.

L’ipotesi, già nell’aria da qualche settimana, era stata motivo per i sindacati per chiedere un confronto urgente e specifico al Comitato di Distretto e al CdA di ASP già il 22 ottobre scorso, al quale però non era stato dato alcun riscontro.

“Quest’ultima allarmante notizia, collegata alla stessa decisione del Comune di Soragna di un anno fa - proseguono i sindacati - delinea uno scenario per noi grave e preoccupante, fatto di scelte politiche miopi, in contrasto con la progettualità condivisa in passato sull’idea di gestione dell’Azienda Pubblica Unica distrettuale all’insegna di un’omogeneità e solidarietà dell’offerta dei servizi sociosanitari, sia nelle realtà più grandi sia in quelle più piccole e con meno possibilità”.

Pur non volendo entrare nel merito e nelle motivazioni delle singole scelte comunali, i sindacati sottolineano ancora una volta che si tratta di decisioni fortemente sbagliate, che rischiano di diventare orientamenti consolidati e divisivi, indipendentemente dal colore politico di chi le persegue.

Il progetto di gestione dell’ASP in forma associata delle deleghe per i servizi di welfare ha necessariamente un orizzonte sovra-comunale, così come delineato e ribadito da tutta la normativa regionale, e proprio per questo si richiede uno sforzo aggiuntivo e necessario, soprattutto in questa fase di rilancio dei servizi per gli anziani, superando l’idea che l’adesione all’Azienda per i Servizi alla Persona possa essere intesa come una specie di condominio dove i rapporti di forza sono definiti in millesimi, all’insegna degli egoismi tra vicini e non del valore distrettuale della comunità.

L’ennesima decisione che, secondo i sindacati, non solo rischia di mettere a repentaglio nel medio periodo la stessa sopravvivenza di ASP, pregiudicandone in parte il sottile equilibrio economico, ma più in generale ne cndiziona in negativo la continuità e lo sviluppo di un progetto condiviso che prevede le ASP come contenitore ideale ed ente gestore, nel tempo, di tutti i servizi alla persona nel senso più ampio possibile: per gli anziani, le persone disabili, le famiglie e i minori.

“Crediamo fortemente nelle ASP e lavoriamo a tutti i livelli per portare il nostro contributo all’insegna di efficienza, efficacia e sostenibilità, e per questo siamo convinti che il progetto originario vada portato a compimento con convinzione da parte della stessa Azienda ma soprattutto di tutti i Comuni soci, contrastando sino al ripensamento queste scelte avventate" concludono i sindacati. Che annunciano: "Solleciteremo di nuovo i confronti sul tavolo distrettuale e sul tavolo del CdA dell’azienda, perché l’obiettivo dell’allargamento del perimetro pubblico nella governance dei servizi alla persona deve essere obiettivo comune di tutti gli attori del welfare distrettuale”.

CONDIVIDI


SU TWITTER
SU FACEBOOK




A cura dell'Ufficio Stampa e del Centro Sistemi Informativi CGIL di Parma © Copyright 2000-2020
Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome Ottimizzato per Google Chrome